Il 70enne ligure Aldo Anselmo vittima di un drammatico incidente sulle montagne di Mondolè

·1 minuto per la lettura
Per recuperare la salma del pilota morto è servito l'elisoccorso
Per recuperare la salma del pilota morto è servito l'elisoccorso

Tragedia dei cieli nel Cuneese, dove un pilota si schianta con il deltaplano e muore in territorio di Frabosa Sottana: il 70enne ligure Aldo Anselmo è stato vittima di un drammatico incidente sulle montagne di Mondolè subito dopo la “levata” della vela. Il luogo esatto dell’incidente avvenuto nel pomeriggio di ieri, 2 gennaio, è stato la località Malanotte, a Prato Nevoso.

Pilota di deltaplano muore nel Cuneese: decollo e schianto pochi minuti dopo

Subito dopo l’allarme si è messa in moto la macchina dei soccorsi: i sanitari del 118 ed i tecnici del soccorso alpino piemontese sono giunti sul posto con l’elicottero. Purtroppo ai soccorritori non è rimasto nulla da fare che constatare il decesso del 70enne e trasportare la salma a piedi verso il fondovalle.

Muore nel Cuneese dopo lo schianto in deltaplano, i soccorsi inutili per il pilota e l’indagine sulla tragedia

Lì, come da prassi, era stata allertata l’autorità giudiziaria che per mezzo dei Carabinieri della territoriale ha avviato gli adempimenti per capire cause e dinamiche del sinistro.

Forse tocca un cavo e muore: chi era il pilota di deltaplano che ha perso la vita nel Cuneese

I media locali spiegano che Aldo Anselmo era un vero appassionato di volo in deltaplano, era originario di Genova ma da tempo residente a Roero. Secondo il racconto di alcuni testimoni il deltaplano potrebbe aver colpito un cavo, ma su questa circostanza dovrà far luce ufficiale la polizia giudiziaria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli