Il bagno smart: relax, pulizia e cura del sé

·2 minuto per la lettura

Kohler Co., Toto Ltd. e altre aziende che producono e commercializzano le strutture per il bagno stanno aggiungendo sensori, dispositivi di intelligenza artificiale e altoparlanti intelligenti ai loro prodotti, per lo più premium, a partire dalle toilette integrate con Alexa e tappetini da bagno con sensori che acquisiscono dati sul peso e sulla postura di una persona, in modo che possano essere analizzati e restituiti all'utente. Certo c'è da superare la questione della privacy nella gestione dei dati ma, a livello di tecnologie, il discorso è già molto avanzato. Ogni giorno, le persone iniziano la giornata in bagno e la finiscono sempre lì: niente di meglio per raccogliere e connettere informazioni e proporle all'utente: a partire dal meteo fino alle notizie e al traffico e, il tutto, tramite, appunto, i sistemi di relazione come Alexa.

Numi 2.0 KOHLER Konnect è una toilette che offre la libertà di impostare ogni dettaglio in base alle preferenze personali, dalla temperatura dell'acqua al sedile riscaldato, dall'illuminazione ambientale all'umidità dell'aria. Con Amazon Alexa integrato, Numi 2.0 consente di creare l'ambiente ideale a comandi vocali. Partendo da un preset personalizzato per ogni persona della famiglia: temperatura, pressione dell'acqua e asciugamani riscaldati ogni volta che si entra in bagno. Compresa la pulizia automatica dell'ambiente che prevede la sanificazione UV, la chiusura automatica del sedile e il controllo dei rubinetti.

Un altro settore di assoluto interesse per il bagno smart è quello rappresentato dalle analisi sulla salute delle persone. Le analisi delle urine e delle feci, per esempio, appartengono a normali test per prevenire e diagnosticare malattie gastrointestinali anche se i tabù attorno alla loro raccolta possono rendere complesso lo screening. I servizi igienici intelligenti potrebbero aiutare in questo senso: i ricercatori della Stanford University hanno sviluppato un prototipo di toilette che utilizza una telecamera a intelligenza artificiale per tracciare la forma delle feci e monitorare il colore e il flusso di urina. Un dispositivo integrato nella toilette analizza i campioni per rilevare virus come Covid-19 e la presenza di sangue: una sorta di diario digitale che potrebbe aiutare a fornire preziose informazioni sulla salute per facilitare una diagnosi precoce e non invasiva di diverse malattie. Una app collegata consentirebbe agli utenti di tenere traccia dei propri parametri di salute. La toilette potrebbe identificare i singoli utenti scansionando le caratteristiche uniche delle persone. Il progetto sta raggiungendo le prime applicazioni concrete in Corea. Gli scienziati della Duke University stanno anche sviluppando una toilette che raccoglie e analizza le acque reflue. Il sistema, che utilizza telecamere e sensori biochimici basati sull'intelligenza artificiale, potrebbe consentire alle autorità sanitarie di monitorare agenti patogeni come il Covid-19 a livello dell'edificio o del quartiere, come ha spiegato Sonia Grego, direttrice e fondatrice del Duke Smart Toilet Lab.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli