Il battibecco tra Greta Thunberg e le ferrovie tedesche

Scintille su Twitter tra la giovane attivista svedese per il clima, Greta Thunberg, e il gestore ferroviario tedesco Deutsche Bahn (Dd), dopo che la ragazza aveva pubblicato una foto di lei seduta sul pavimento di un treno tedesco "sovraffollato".

Traveling on overcrowded trains through Germany. And I'm finally on my way home! pic.twitter.com/ssfLCPsR8o

— Greta Thunberg (@GretaThunberg) December 14, 2019

"Viaggiare su treni sovraffollati attraverso la Germania. E finalmente sto tornando a casa!", aveva scritto Thunberg allegando una sua foto seduta sul pavimento di una carrozza circondata da alcune valigie. Db ha risposto con una punta di orgoglio, sottolineando che Thunberg aveva scelto una sistemazione in prima classe. "Cara Greta, grazie per il tuo supporto a noi ferrovieri nella lotta contro i cambiamenti climatici. Siamo felici che sabato tu abbia viaggiato con noi sull'Ice 174", ha twittato l'account ufficiale di Db in tedesco. "Sarebbe stato più bello se avessi menzionato anche il modo cordiale e competente in cui sei stata trattata dallo staff al tuo posto in prima classe", hanno aggiunto. La compagnia ha poi fatto seguire al tweet un comunicato stampa in cui ha spiegato che i compagni di viaggio di Greta "avevano posto a sedere in prima classe da Francoforte in poi".

Noch schöner wäre es gewesen, wenn Du zusätzlich auch berichtet hättest, wie freundlich und kompetent Du von unserem Team an Deinem Sitzplatz in der Ersten Klasse betreut worden bist. #Greta 2/2

— Deutsche Bahn AG (@DB_Presse) December 15, 2019

La 16enne ha quindi reagito su Twitter, sostenendo di aver trovato un posto a sedere dopo Francoforte e precisando che comunque "non è un problema". "Il nostro treno da Basilea è stato rimosso dalla circolazione. Così ci siamo seduti sul pavimento di due treni diversi. Dopo Goettingen mi sono seduta", ha scritto Greta. "Questo non è un problema, ovviamente, e non ho mai detto che lo fosse. I treni sovraffollati sono un ottimo segno perché significa che la domanda di viaggi in treno è alta!", ha aggiunto.