Il bilancio dei "botti"

San

Roma, 1 gen. (askanews) - Il bilancio delle vittime dei botti di fine anno vede, nella notte a cavallo tra il 2019 e il 2010, una 19enne colpita all'addome da un proiettile vagante nel Casertano (non è in pericolo di vita) mentre ad Ascoli un uomo è morto per spegnere un rogo, precipitando in un fosso.

A Roma e provincia si registrano 4 bambini feriti, 13 in totale, e a Milano 2 ragazzi hanno perso la mano. Nel Napoletano si contano in totale 48 feriti. In Puglia e nel Reggiano 2 persone hanno riportato lesioni agli occhi per lo scoppio di fuochi d'artificio. Nel catanese un 20enne ha perso la mano e a Catania è stato amputato un dito a un anziano.