Il bordello cinese sulla Tuscolana dove gli italiani compravano sesso a buon mercato

·1 minuto per la lettura

Una vera e propria casa d'appuntamenti è stata scoperta e sequestrata in zona Tuscolana, celata dietro l'attività fittizia di 'centro massaggi'. Gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno sequestrato l'attività ed eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dalla Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di una cittadina cinese di 44 anni.

Dopo mesi di indagini, attraverso appostamenti e un costante monitoraggio di una serie di annunci pubblicati sul web, i vigili hanno accertato un giro di prostituzione: ragazze reclutate dalla maitresse per elargire pratiche sessuali a una rete di clientela, per la maggior parte di nazionalità italiana e di età compresa tra i 30 e i 70 anni.

Il compenso delle prestazioni veniva concordato tra la 44enne cinese ed i clienti, e poteva variare dai 60 ai 100 euro, tariffa che poteva aumentare con l'aggiunta di alcuni servizi extra. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli