Il cadavere di un uomo, 57enne di Brescia, è stato rinvenuto nel fiume Mella

·1 minuto per la lettura
Brescia
Brescia

Un uomo di 57 anni, residente a Brescia, è uscito di casa per fare jogging, senza mai più fare ritorno: il suo cadavere è stato poi ritrovato nel fiume Mella.

Brescia, 57enne scomparso: cadavere trovato nel fiume Mella

L’uomo, originario di Brescia, ha lasciato la propria abitazione nella mattinata di sabato 13 febbraio in tenuta da jogging: dal pomeriggio dello stesso giorno, tuttavia, è stato dichiarato scomparso. Successivamente, nella giornata di domenica 14 febbraio, il corpo del 57enne è stato rinvenuto privo di vita nel fiume Mella.

Il cadavere è stato segnalato alle forze dell’ordine da alcuni passanti che lo hanno notato sull’argine del corso d’acqua, in prossimità del ponte che collega Concesio a Collebeato.

Ricevuto l’allarme, sul posto di sono recati i soccorritori a bordo di un’automedica e di un’ambulanza dei volontari di Nave, affiancati dal Soccorso alpino, dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri, che si sono occupati di fare i rilievi necessari. I soccorritori, giunti sul luogo, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo.

La scomparsa della vittima era stata denunciata dai suoi familiari, non vedendo rientrare il 57enne nonostante l’ora tarda. L’auto del defunto è stata recuperata a pochi minuti dal luogo in cui è stato individuato il cadavere. Attualmente, si indaga sulle circostanze che hanno determinato la tragedia e si attendono i risultati dell’autopsia per comprendere le cause della morte e poterla associarla a una caduta fatale, a un malore improvviso oppure a un annegamento.