Il calciatore e la giornalista sono stati prima drogati poi derubati di contanti, gioielli ed orologi

Federico Valverde e Mina Bonino a Ibiza
Federico Valverde e Mina Bonino a Ibiza

Vacanza a Ibiza da incubo per Federico Valverde del Real Madrid e per la compagna Mina Bonino: secondo il racconto di quest’ultima su Instagram il calciatore e la giornalista sono stati prima drogati e poi derubati di contanti, gioielli ed orologi. Il racconto della serata arriva dalle storie di Mina partendo dalla refurtiva: circa 10mila euro in contanti, due orologi preziosi più vari gioielli della donna. E di chi si sospetta? Dello chef che però si è licenziato.

Vacanza da incubo per Valverde del Real

Ecco cosa ha scritto la Bonino: “Al nostro arrivo nella casa di Ibiza, il cuoco era già lì. Mi ha spiegato che c’era solo una chiave e che l’avrebbe portata con sé, in modo che la mattina dopo avrebbe potuto farci trovare la colazione senza disturbarci”. E cosa sarebbe successo? “Il punto è che il giorno dopo non riuscivo nemmeno ad alzarmi. Ho mandato un messaggio a Leslie, la domestica, perché si occupasse di mio figlio. Mi sentivo molto male, malissimo”. Poi la scoperta: “Ho notato le valigie aperte in salotto. C’erano le mie infradito, Leslie stava sistemando tutto. Mi chiese se stessi cercando qualcosa”.

Il racconto di Mina: “Ci hanno drogati”

“Penso che fossi sotto l’effetto di droghe: mi sono fatta una risata, non avevo capito nulla. Al momento di andare in spiaggia, mi sono allontanata per andare a prendere dei soldi. Quando ho aperto il portafoglio, mi sono accorta che era vuoto”. Il cuoco avrebbe affermato di aver trovato già tutto in disordine ma i due derubati sono andati dalla polizia ed hanno denunciato l’accaduto, dopo aver effettuato analisi per verificare se qualcuno li avesse drogati. I media spiegano che l’esito sarebbe stato negativo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli