Il calciatore operato e dimesso dopo l'accoltellamento nel supermercato ad Assago

Monza, Pablo Mari è stato operato e dimesso dall'ospedale
Monza, Pablo Mari è stato operato e dimesso dall'ospedale

Pablo Marì ha lasciato l’ospedale dopo l’operazione dei giorni scorsi. Il difensore del Monza è rimasto colpito nell’agguato di venerdì al supermercato di Assago da una coltellata alla schiena. Questa mattina il calciatore, come annunciato dal club di Silvio Berlusconi, è stato dimesso.

Il comunicato del Monza

A dare la notizia delle dimissioni dall’ospedale di Pablo Marì è stata proprio la società brianzola, che ha fatto tirare un bel sospiro di sollievo ai tifosi del Monza e non solo: “Ha fatto rientro a casa e inizia ora un periodo di assoluto riposo. AC Monza ringrazia sentitamente il professor Osvaldo Chiara e tutti i professionisti del Trauma Center dell’Ospedale Niguarda di Milano. Pablo, ti aspettiamo!”.

Venerdì l’operazione

Due giorni dopo essere andato sotto i ferri Pablo Marì è potuto tornare a casa per riabbracciare la famiglia. L’ex Udinese è stato colpito da una coltellata alla schiena ma fortunatamente senza che venissero toccati organi vitali. Venerdì è arrivata l’operazione ai muscoli della schiena per ridurre le lesioni causate dall’aggressore.

Quando il ritorno in campo?

Per rivedere giocare Pablo Marì ora servirà del tempo. Il professor Osvaldo Chiara, che ha seguito l’operazione del giocatore insieme agli specialisti del reparto di Chirurgia generale-Trauma team del Niguarda, ha parlato di almeno due mesi di stop per il calciatore del Monza.