Il caldo torrido impatta sulla batteria degli iPhone

[Getty].

L’Europa sta vivendo un’eccezionale ondata di caldo. Lo sentiamo in Italia, dove tutto sommato siamo avvezzi a temperature che toccano o superano i 40 °C; ma lo sentono soprattutto nel Nord Europa, dove quei valori sono davvero rari. Perché Parigi o Londra, a luglio, possono essere calde; immaginarle a 42 °C però è davvero sorprendente.

A rischio, con il caldo, non è solo la salute. O meglio, non è solo la nostra salute ma anche quella dei nostri dispositivi elettronici, in particolare quelli più utilizzati in mobilità. Lo smartphone, insomma. A segnalare i rischi è la stessa Apple, “mamma” del telefono più famoso al mondo, l’iPhone. La Casa di Cupertino ha pubblicamente avvisato gli utenti della possibilità che il caldo di questi giorni possa determinare la riduzione permanente della durata della batteria. Insomma, finisce il caldo ma la carica è compromessa irrimediabilmente.

"Temperature basse o alte possono portare a cambiamenti nel comportamento del dispositivo" dice l’informazione di Apple. "Utilizzare un dispositivo iOS in condizioni di forte calura può ridurre permanentemente la vita della batteria". E quando Apple parla di forte calura si riferisce non solo a quella causata dal sole, ma anche al riscaldamento del telefono grazie a operazioni complesse o prolungate, che a loro volta surriscaldano i componenti interni. Altro dettaglio importante: la rete dati del cellulare scalda più della connessione WiFi.

Ecco perché è importante assicurarsi che l’utilizzo intensivo del telefono avvenga in un luogo relativamente fresco. Inoltre, Apple ha rilevato alcuni comportamenti che importano un aumento delle temperature, invitando a evitarli. Certo, lasciare l'iPhone in macchina o esporlo alla luce diretta del sole per un lungo periodo di tempo sono situazioni che una minima dose di buon senso permette di evitare. Diverso è il caso del GPS, usato in macchina con una frequenza molto alta: qui è meglio che l’aria condizionata funzioni come si deve. Altrettanto importante è non privare d’aria il telefono, magari infilandolo in tasche troppo strette. Quando poi si sente che la scocca scotta come una bistecchiera, Apple è tassativa: smettete di usarlo.