Il camion davanti ha perso il materiale che trasportava

·2 minuto per la lettura
Incidente Treviso
Incidente Treviso

A Treviso un camionista è morto alla guida del suo mezzo, trafitto da tubi di metallo caduti dal camion che viaggiava davanti a lui. Il drammatico incidente è avvenuto oggi, 9 novembre 2020, intorno alle 6.30 di mattina sul cavalcavia di San Giuseppe, lungo la Strada Noalese. Una terribile fatalità, dovuta al camion che viaggiava davanti, che ha perso improvvisamente il carico di tubi e altro materiale.

Camionista morto a Treviso

Un camionista di 62 anni, originario di San Donà di Piave, in provincia di Venezia, ha perso la vita in un incidente davvero drammatico. Il camion che viaggiava davanti a lui ha improvvisamente perso il carico di tubi di metallo e altro materiale, che sono finiti proprio sul suo mezzo. A causa della velocità, i rottami di ferro che sono finiti sul camion hanno distrutto il parabrezza e si sono conficcati nell’abitacolo, trafiggendo anche il camionista. L’uomo purtroppo è morto immediatamente e i soccorsi dei vigili del fuoco di Treviso, del Suem 118 e della polizia locale, non sono serviti a nulla.

I pompieri hanno estratto l’uomo dall’abitacolo con estrema difficoltà, liberandolo da tutte le barre di ferro con l’aiuto di cesoie elettriche. Purtroppo quando è stato affidato ai sanitari non c’era più nulla da fare. Il decesso è stato accertato sul posto. I rilievi dell’incidente sono stati affidati alla polizia locale, che dovrà costruire la dinamica esatta di quanto è accaduto sul cavalcavia, per stabilire eventuali responsabilità. L’intero tratto stradale, per consentire i soccorsi medici, i rilievi e la rimozione del mezzo, è rimasto chiuso per molto tempo, con diversi disagi per la viabilità.