Il cane a letto salva la coppia

Milano, 20 apr. (LaPresse) - Far salire il cane sul letto è un potente antidoto anti-stress e aiuta i rapporti di coppia. Lo rivela uno studio promosso dal Mobilificio Nava in collaborazione con la psicologa Serenella Salomoni e denominato "Manuale per Fido a Letto" in occasione del Salone del mobile. Cani e gatti fanno ormai parte della famiglia come membri attivi: l’Eurispes stima siano addirittura 6.900.000 i cani e 7.400.000 i gatti nelle case degli italiani. In particolare, una fetta sempre maggiore di amanti degli animali è abituata a condividere tutto con loro, anche la camera da letto o il talamo matrimoniale.

Quali sono i consigli del "Manuale per Fido a Letto" per gestire meglio il rapporto di convivenza uomo-cane? Il sondaggio ha interrogato un campione di 1.500 italiani, uomini e donne over 18 anni, possessori di un animale domestico, ed ecco quanto è emerso. Il dato più eclatante riguarda la minore litigiosità delle coppie che fanno salire fido sul letto. Ben il 66% ammette che con la sua presenza i motivi di conflitto scemano drasticamente. Non solo una coppia su due ammette che la compagnia di fido aumenta la comunicazione e contiene gli impulsi aggressivi latenti.

Innanzitutto, secondo il 67% degli intervistati, il primo consiglio è senz’altro quello di amare disinteressatamente ed incondizionatamente i propri animali domestici, così come fanno loro con i padroni, poiché senza un rapporto di simbiosi uomo-animale non c’è regola che tenga. Al secondo posto, per il 61% del campione, troviamo semplici regole di buon senso da tenere sin da quando gli animali sono cuccioli in modo che apprendano subito come comportarsi; mentre il 52% ritiene che sia la pulizia del cane che, da sola, basti ad evitare anche spiacevoli rischi legati soprattutto ad allergie o malattie portate dagli animali. Al quarto posto di questo speciale decalogo troviamo poi un attento controllo veterinario (48%), ed al quinto addestrare il cane (per il 45%) in modo che sappia quando è il momento di andare a dormire, senza dover invadere il letto del padrone in momenti inopportuni come quando marito e moglie si scambiano affettuosità. Al sesto posto, secondo il 39%, se volete dividere il letto con il vostro cane, è importante che si abitui ai vostri ritmi di riposo prima di permettergli di unirsi a voi: è lui che si dovrebbe adeguare.

Inoltre, per il 34% degli intervistati, dovete essere voi ad invitarlo nella vostra camera da letto. E non permettergli di salire di propria iniziativa sul vostro letto senza essere invitato (31%), ma non il contrario come spesso accade. Il 25% però tiene a sottolineare che, se Fido è ben educato e pulito, vi sono anche benefici dalla sua presenza nel letto, riconosciuti anche in ambiente scientifico: meno stress, una pressione sanguigna meno elevata, un ritmo cardiaco più calmo e anche un tasso di colesterolo meno forte. Inoltre, poiché la notte è il momento in cui il cane può avere più freddo perché non si muove ed è quindi importante che stia al caldo quanto il padrone, un 16% suggerisce di far indossare un pigiama anche all’amato Fido contemporaneamente al padrone: così facendo lo si addestrerà in modo che sappia quando è il momento di andare a dormire, ma senza dover salire sul lettone di famiglia e con buona pace di tutti.

Poiché anche loro russano quando dormono, poi, il 12% consiglia di educarli all’ascolto della musica, privilegiando le frequenze che ad essi non danno fastidio: insomma Mozart per tutti. Soprattutto se cuccioli, i nostri amici a quattro zampe addentano tutto quello che capita loro a tiro, che siano ciabatte, vestiti o letti, rovinandoli spesso in maniera definitiva: il 7% suggerisce di regalare a Fido molti giochi di gomma per distrarlo. Infine, quando i cani sono “in amore”, sono irrequieti, cercano in ogni modo di scappare di casa e di intrufolarsi nelle case altrui, oltre a cercare di “accoppiarsi” con qualsiasi cosa, ad esempio con le gambe di persone inconsapevoli che incontrano; e per ovviarvi, un curioso 4% consiglia addirittura, come avviene in Usa, di acquistare irriverenti bamboline gonfiabili per i cani.

Del resto, anche Celine Dion ha confessato di dormire regolarmente con suo marito, il figlio di 9 anni e i loro animali, primo fra tutti il labrador Charlie che russa tutta la notte. Ed Uggie, il cane osannato per la sua interpretazione nel film oscar The Artist, dorme regolarmente con il suo padrone, l’addestratore Omar von Muller.

Ricerca

Le notizie del giorno