Il cantante R. Kelly è stato condannato a 30 anni di carcere

no credit

AGI - R. Kelly, star del panorama R&B americano, è stato condannato a 30 anni di prigione per abusi e sfruttamento sessuale. La sentenza è stata resa nota in un tribunale di Brooklyn quasi un anno dopo che il cantante, famoso soprattutto per la canzone 'I believe I can fly" del 1996, era stato riconosciuto colpevole di aver guidato per oltre vent'anni un'organizzazione criminale a Chicago che reclutava le donne, giovani afroamericane anche minorenni, per sottoporle ad abusi sessuali e psicologici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli