Il cantante Tom Petty è morto per overdose di farmaci analgesici

Cls

Roma, 20 gen. (askanews) - Il cantante rock americano Tom Petty è morto a causa di una overdose accidentale di farmaci, in particolare di fentanyl, un oppiaceo molto più potente della morfina, lo stesso che causò la morte di Prince. "La nostra famiglia ha incontrato oggi l'equipe dei medici legali" secondo i quali "Tom Petty è deceduto a seguito di una overdose derivata dall'assunzione di diversi medicinali", si legge in un comunicato diffuso dalla moglie e dalla figlia del musicista, Dana e Aria Petty. Nel messaggio si sottolinea che l'autore di "American Girl" soffriva di "diversi gravi problemi di salute, fra cui un enfisema polmonare, problemi alle ginocchia e un'anca fratturata".

"Crediamo che il dolore fosse divenuto insopportabile e che lui abbia preso una dose eccessiva di medicine". Il cantante si era fatto prescrivere diversi analgesici, fra cui i cerotti di fentanyl e quindi "come ha concluso il medico legale, il suo decesso è stato una sfortunata fatalità". (fonte afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità