Il capo del Cremlino ha preso parte all’evento nella cattedrale del Cristo Salvatore a Mosca

·1 minuto per la lettura
Vladimir Putin alla veglia della Pasqua ortodossa
Vladimir Putin alla veglia della Pasqua ortodossa

Vladimir Putin non ha voluto rinunciare a partecipare alla veglia per la Pasqua Ortodossa ed è stato “immortalato” dai media russi nel mezzo della cerimonia presieduta dal suo sodale, il patriarca della Chiesa Ortodossa Russa Kirill. La notizia è stata rilanciata sui media del pianeta, con le foto del presidente russo con il classico cero lungo di colore rosso in mano mentre prendeva parte all’evento religioso nella cattedrale del Cristo Salvatore a Mosca.

Putin alla veglia per la Pasqua Ortodossa

Il dato di per sé non costituisce affatto una novità e per due motivi precisi. Il primo è a suo modo “banale”: Putin è regolarmente presente a tutte le funzioni religiose più importanti della Chiesa Ortodossa russa e non è mai mancato agli appuntamenti canonici, seguendo tra l’altro un rigido protocollo. Quale? A Natale in chiese fuori Mosca e a Pasqua nella cattedrale di Cristo Salvatore.

Fede, propaganda e consenso

Il secondo motivo è più “politico” e squisitamente propagandistico: i grandi momenti religiosi servono a rinsaldare il legame con il popolo russo in un momento in cui Putin sta duramente mettendo alla prova la sua sopportazione, soprattutto in termini economici, e farlo “in casa”del suo alleato Kirill assume un significato ancora più vincolante per il consenso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli