Il capo della Protezione Civile della Calabria rassegna le dimissioni

domenico pallaria

Domenico Pallaria, il capo della Protezione Civile della Calabria ha rassegnato le sue dimissioni in seguito a un servizio andato in onda su Report. Stando al video, infatti, pare che l’uomo avesse ammesso di non sapere cosa fossero i respiratori, ovvero quei macchinari che permettono di tenere in vita molte persone che contraggono il coronavirus. Proprio lui, a capo del dipartimento, avrebbe dovuto procurarne altrettanti per poter far fronte all’emergenza.

Calabria, bufera sul capo della Protezione Civile

Nel corso della trasmissione andata in onda sui televisori italiani, il capo della Protezione Civile della Calabria aveva confessato di non sapere cosa fossero i respiratori polmonari. Un’affermazione che, nella sua posizione, è inaccettabile. “Io non mi sono mai interessato di edilizia sanitaria, di attrezzature sanitarie – aveva affermato – Io mi occupo di altre cose. In questo frangente siamo stati catapultati quindi se lei mi dice: Che cos’è un ventilatore? Io non le saprei nemmeno dire…”. Per questi motivi Domenico Pallaria si è dimissioni da capo della Pc della Calabria e si è scusato pubblicamente con i cittadini.

“Le mie parole sono state strumentalizzate – ha detto Pallaria -. Chiedo scusa ai calabresi“. Poi, di fronte alla governatrice Jole Santelli ha aggiunto: “Consegno le mie dimissioni da capo della Protezione Civile calabrese”.