Il Capo dello Stato firma il decreto sulla Cig

mattarella firma decreto cassa integrazione

Il Quirinale ha comunicato che il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha firmato il decreto legge, approvato il 15 giugno dal governo, contenente le misure che anticipano di quattro settimane l’erogazione della Cassa Integrazione.

Mattarella firma decreto sulla Cassa Integrazione

Il provvedimento varato dal Consiglio dei Ministri contiene “ulteriori misure urgenti in materia di trattamento di integrazione salariale, nonché proroga di termini in materia di reddito di emergenza e di emersione di rapporti di lavoro“. Esso prevede la possibilità di anticipare un mese di cassa integrazione per i datori di lavoro che abbiano già usufruito, per i loro dipendenti, delle 14 settimane previste a causa dell’emergenza sanitaria.

L’erogazione di queste quattro settimane era prevista per settembre e ottobre ma con questo decreto legge è possibile anticiparla ad un periodo precedente l’1 settembre. Non si tratta quindi di un mese aggiuntivo pagato dallo Stato (la durata massima resta di 18 settimane) bensì della facoltà di anticipare il pagamento previsto per l’autunno. Possibilità che vale sia per l’assegno ordinario sia per la cassa integrazione straordinaria che per quella in deroga.

Il provvedimento emanato da Mattarella cambia anche le procedure e i tempi per richiederla. Le aziende dovranno inviare i modelli con nominativi dei lavoratori e Iban entro la fine del mese successivo a quello del periodo di integrazione salariale. Se posteriore invece entro trenta giorni dall’adozione del provvedimento di concessione. Qualora sforino questo termine non avranno diritto al pagamento da parte dello Stato ma dovranno provvedere da sé.