Il cardinale e Satana alle spalle: il murale provocatorio vicino San Pietro

Nei giorni scorsi, a Roma, proprio nei pressi del Vaticano, è apparso un murale molto provocatorio che ritrae un cardinale, George Pell, in preghiera, con dietro l’ombra di Satana. A realizzarlo è stato l’artista australiano Scott Marsh, che ne aveva realizzato uno identico a Sydney nei pressi dell’abitazione del religioso, arrestato e sospeso dalla sue funzioni perché condannato per abusi sessuali su minori. Pell avrebbe molestato due ragazzini di 13 anni nella cattedrale di San Patrizio a Melbourne, nel 1996. All’epoca dei fatti, il cardinale – che si dichiara innocente - aveva 55 anni ed era arcivescovo di quella diocesi. La Santa Sede, in attesa dell'Appello, lo ha sospeso in via cautelativa dalle sue funzioni. Il murale che Marsh ha realizzato in Australia è stato subito cancellato, questo resisterà alla censura? Foto: Kikapress