Il cda di Ubi prende atto dell'offerta di Intesa

The logo of Ubi Banca placed in the headquarters of Brera. UBI Banca S.p.A. is an Italian banking group of cooperative origin, fourth in number of branches with a market share of 6.7% as at 31 December 2018, created on 1 April 2007 from the merger between Banche Popolari Unite and Banca Lombarda. (Photo by Mairo Cinquetti/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)

“L’offerta di Intesa è sorprendente, credo che abbia sorpreso tutti, abbiamo preso atto di quello che è successo”. Lo ha detto Ferruccio Dardanello, consigliere di Ubi, lasciando l’istituto al termine del cda convocato dopo l’ops da parte di Cà de Sass. “L’offerta arriverà” ha aggiunto, indicando che non è stato ancora dato mandato ai consulenti legali e finanziari.

Sula questione arriva anche il commento del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: “Con un’operazione in corso e il ruolo che ricopro non posso commentare. Sono logiche di mercato da cui è bene che la politica resti fuori. Ma è un’importante operazione di rafforzamento”. Il ministro ha aggiunto che il sistema bancario “ha fatto passi avanti ed è in condizioni molto più solide”.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.