Il cdm ha dato il via libera per la candidatura di Fuortes e Soldi

·2 minuto per la lettura
Rai nominati Fuortes Soldi
Rai nominati Fuortes Soldi

Carlo Fuortes e Marinella Soldi sono entrati ufficialmente a far parte del consiglio di amministrazione della Rai. Stando a quanto appreso da fonti dell’esecutivo, l’approvazione è arrivata dal Consiglio dei Ministri. A fornire l’indicazione il Ministro dell’Economia Daniele Franco con il parere positivo del Presidente del Consiglio Mario Draghi. Nel corso del vertice degli azionisti Rai è stato approvato anche il Bilancio relativo all’anno 2020 che si è concluso con un “risultato netto consolidato in pareggio”. Presenti all’assemblea sia gli azionisti di Mef che Siae.

Rai nominati Fuortes Soldi, il nuovo consiglio di amministrazione al completo

ll consiglio di amministrazione – riporta il comunicato di Viale Mazzini è composto così come di seguente:

“Simona Agnes, Francesca Bria, Igor De Biasio, Alessandro Di Majo, Carlo Fuortes, Riccardo Laganà, Marinella Soldi”.

Nella nota viene inoltre precisato che Carlo Fuortes è stato indicato per la posizione di Amministratore Delegato.

Rai nominati Fuortes Soldi, Giorgia Meloni: “Una decisione scandalosa”

La nomina di Fuortes e Soldi nei vertici di Viale Mazzini non è stata priva di polemiche. In particolare la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni nel corso della presentazione del suo libro che si è tenuta a Pescara non ha esitato a parlare addirittura di “decisione scandalosa”. “Una violazione senza precedenti delle più banali norme del pluralismo. La televisione di Stato è pagata con i soldi di tutti gli italiani. Oggi si stima che il 20% di quegli italiani voti per FdI e FdI non ha alcuna presenza o rappresentanza né nel cda della Rai né alla presidenza della commissione di vigilanza Rai che di prassi spetta all’opposizione”.

Ha poi aggiunto: “Mi dispiace che le massime cariche istituzionali, a partire dal presidente Mattarella, non abbiano ritenuto di intervenire”.

Rai nominati Fuortes Soldi, Legutko e Fitto: “Un grave e pericoloso precedente”

Non meno critici i co-presidenti del gruppo dei conservatori e dei riformisti europei (ecr) Ryszard Legutko e Raffaele Fitto che, riporta “il Fatto Quotidiano”, sono arrivati a definire questa nomina “un grave e pericoloso precedente”: “Non è stato in alcun modo garantito il pluralismo che è alla base del funzionamento del sistema democratico […]. Tutto questo aggravato ancor di più dal fatto che l’unico partito di opposizione non solo non ha alcun membro nel Cda Rai, ma neanche la presidenza della Commissione parlamentare di vigilanza RAI”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli