Il centro della Via Lattea è esploso 3,5 milioni di anni fa. Uno studio

Una cataclismatica esplosione ha lacerato la nostra galassia, la Via Lattea, circa 3,5 milioni di anni fa. L'evento sarebbe iniziato vicino al buco nero super-massiccio situato al centro della nostra galassia e l'impatto sarebbe stato avvertito a 200 mila anni luce di distanza. L'esplosione creò due enormi "coni di ionizzazione" che attraversavano la Via Lattea. Questi, in estrema sintesi, i risultati di uno studio dell'Università di Sidney, pubblicato sulla rivista Astrophysical Journal.

La scoperta che il centro della Via Lattea era più dinamica di quanto si pensasse potrebbe portare a una reinterpretazione completa della sua evoluzione. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori,  guidati dallo scienziato australiano Joss Bland-Hawthorn, hanno utilizzato i dati raccolti dal telescopio spaziale Hubble. In questo modo sono riusciti a calcolare quando si è verificata questa massiccia esplosione di radiazioni ad alta energia. "Questi risultati cambiano radicalmente la nostra comprensione della Via Lattea", afferma Magma Guglielmo, scienziata dell'Università di Sydney e co-autrice dello studio.