Il cluster è emerso a seguito di un controllo di routine

·1 minuto per la lettura
aviaria focolaio Regno Unito
aviaria focolaio Regno Unito

In una fattoria nel Kent, in Regno Unito, è divampato un focolaio di influenza aviaria che ora obbliga all’abbattimento di ben 500 uccelli per evitare che il virus possa proliferare e contribuire a causare nuovi danni in momento già molto complicato da un punto di vista sanitario. Il cluster ha fatto si che in Inghilterra il livello di attenzione nei confronti della malattia che solo qualche anno interessò il mondo intero, sia passato da medio basso ad alto.

Influenza aviaria: focolaio in Regno Unito

“Sono state prese misure immediate per limitare il rischio di diffusione della malattia – ha confermato all’Independent Christine Middlemiss, Capo ufficiale veterinario del Regno Unito – Tutto il pollame e gli uccelli in cattività rimasti nella fattoria saranno abbattuti”. Il focolaio è emerso grazie ad un controllo posto in essere dal Dipartimento per l’ambiente, l’alimentazione e gli affari rurali che abitualmente è solito monitorare eventuali casi di influenza aviaria negli allevamenti. In questo caso sono stati rinvenuti 3 volatili della fattoria con gli anticorpi della malattia.

L’Unione Europea ha da tempo previsto un intenso sistema di monitoraggio e controllo di nuove epidemie di influenza aviaria. Nello specifico nell’ultimo aggiornamento reso noto dal Centro europeo prevenzione e controllo malattie e dall’autorità europea per la sicurezza alimentare, si sollecitano tutti i paesi membri ad intensificare le misure di biosicurezza. Nel documento si rende noto anche che il rischio di nuove epidemia, per la zona presa a riferimento, è molto basso.