Il commando di rapinatori ha dato fuoco alla vettura per evitare di essere inseguito

Una delle auto in fiamme nel centro di Barletta
Una delle auto in fiamme nel centro di Barletta

Assalto ad portavalori a Barletta nella mattinata di oggi, 2 novembre: furto da 100mila euro e auto in fiamme in pieno centro. Il commando di rapinatori ha dato fuoco alla vettura intorno alle 9 e davanti a numerosi testimoni per evitare di essere inseguito secondo una tecnica sperimentata più volte in Puglia. I malviventi, pare in numero di quattro, hanno dato fuoco a un’auto posta di traverso lungo la carreggiata.

Assalto a portavalori a Barletta da 100mila euro

In sincrono hanno assaltato un furgone portavalori davanti ad un ufficio postale in via Canne. Ad un certo punto un denso fumo nero e fiamme altissime si sono levate in pieno centro arrivando ad avvolgere l’intera area fino alla zona del mercato rionale di piazza Di Vittorio, conosciuta in città come largo San Nicola.

Sul posto polizia, carabinieri e 115

Sul fatto indaga la polizia che sul posto è arrivata assieme a pattuglie dei carabinieri ed alle unità del 115. I rapinatori sono riusciti a depredare il portavalori preso di mira di circa 100mila euro e si sono dati alla fuga. Il mezzo destinato al trasporto del denaro è stato incendiato a sua volta. Non ci sarebbero feriti, solo un testimone avanti con l’età in attesa di ritirare la pensione presso il vicino ufficio postale che avrebbe accusato un leggero malore subito curato dalle squadre del 118.