Il commento del Presidente di Regione sul nuovo bollettino

·1 minuto per la lettura
covid Fontana Lombardia dati
covid Fontana Lombardia dati

Sono pungenti le parole utilizzare dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, per commentare i nuovi numeri relativi all’emergenza covid nel territorio da lui amministrato. Ai microfoni di Zapping, su Rai Radio1, il governatore ha detto: “I dati oggi addirittura ci accrediterebbero in zona gialla, ma io non voglio precorrere i tempi”. “Noi – ha aggiunto – dal 27 potremo chiedere di entrare nella zona arancione”. La speranza di Fontana è dunque quella di portare fuori la Lombardia dalla zona rossa quanto prima, augurandosi anche che dal governo centrale venga riconosciuto il grande lavoro fatto in tal senso sul territorio. Il leghista già nella prima fase del decreto che divideva le regioni in livelli di rischio, era stato molto critico nei confronti dell’esecutivo parlando di “schiaffo per i lombardi”.

Covid, Fontana commenta i dati della Lombardia

“I dati – ha riferito Fontana – sono sicuramente molto incoraggianti, soprattutto in questi ultimi giorni c’è un costante, lento ma continuo miglioramento. Noi da un punto di vista tecnico da 15 giorni saremmo entrati nella zona arancione, il Dpcm pretende però giustamente che bisogna confermare i dati per due settimane. Quindi noi dal 27 potremo chiedere di entrare nella zona arancione. Anche perché i dati oggi addirittura ci accrediterebbero in zona gialla, ma io non voglio precorrere i tempi”.

A diminuire sono i contagi, ma anche i ricoveri e i pazienti che finiscono in terapia intensiva (quest’ultimi in calo per due giorni consecutivi). Migliora anche l’indice di contagio Rt, sceso soprattutto nelle province più colpite come Milano e Monza a 1.1 e Varese a 1.2.