Il Commissario Montalbano: Luca Zingaretti pensa di lasciare?

Luca Zingaretti lascia commissario montalbano

Luca Zingaretti sembra stia pensando di prendersi una pausa dalla celebre serie Il Commissario Montalbano. Durante una conferenza stampa, in cui venivano ricordati Andrea Camilleri, il regista Alberto Sironi e lo scenografo Luciano Ricceri, Luca Zingaretti affermò: “Nel 2008 decisi di abbandonare Montalbano per un problema di strategia. Pensavo che bisognasse uscire tra gli applausi. Dopo due anni decidemmo di rifarlo e gli applausi non sono finiti, ma aumentati. Ora il problema è che c’è un autore che ci scriveva i testi che non c’è più, un regista che ora non c’è più, uno scenografo che non c’è più”.

Luca Zingaretti pensa di lasciare

Il dolore per la scomparsa dei colleghi è troppo grande e l’attore non riesce a sopportare la situazione, aggiunge inoltre: “La Rai ha scelto di girare tre nuovi episodi che saranno mandati in onda due nel 2020, l’altro nel 2021. Io voglio far sedimentare il dolore, la malinconia. Voglio riflettere e vedere se è il caso di finirla qua oppure se prendere il testimone e concludere in bellezza con l’ultimo romanzo che è nella cassaforte di Sellerio. Ne abbiamo già anche un altro, Il cuoco dell’Alcyone, che è uscito mentre eravamo sul set. Bisogna capire se uno non se la sente più di andare avanti senza determinate figure fondamentali oppure continuare. Io voglio elaborare questo lutto e digerire questo dolore, poi vedremo”. Se l’attore sembra ancora essere dubbioso, e ancora non ha preso decisione, più determinato appare Carlo Degli Esposti, il produttore della serie: “Montalbano senza Zingaretti? Non faccio mai programmi. Sono un situazionista. Sono convinto e certo che Montalbano sarà eterno”.