Il commissario vuole accelerare nelle somministrazioni

·1 minuto per la lettura
figliuolo task force Molise Basilicata
figliuolo task force Molise Basilicata

L’Italia vuole accelerare la sua campagna di vaccinazione contro il covid e per questo ha previsto che a sostegno delle Regioni più in difficoltà venga fornito personale della Protezione Civile e specializzato. È in tale ottica che si è mosso il commissario per l’emergenza, il generale Francesco Figliuolo che ha inviato in Molise e Basilicata una task force che avrà il compito di supportare le strutture già operative nella campagna locale di vaccinazione. Stando a quanto riferito dai Rainews, i gruppi d’emergenza saranno composti da un medico e da due infermieri che saranno impegnati in particolar modo nelle vaccinazioni dei paesi più isolati delle due Regioni.

Figliuolo, task force in Molise e Basilicata

Il piano annunciato nei giorni scorsi dal generale Figliuolo sembra dunque essere entrato nel vivo. Ricordiamo che questo prevede un maggiore coinvolgimento delle Regioni le quali dovranno però cominciare a muoversi in maniera decisamente più coordinata per garantire un equo trattamento vaccinale a tutti i cittadini italiani.

L’obiettivo dichiarato del governo è quello di arrivare a 500mila vaccinazione al giorno entro aprile e per farlo sono pronte forze della Difesa e della Protezione Civile a sostegno delle Regioni. Sarà compito di quest’ultime quello di facilitare la distribuzione e la somministrazione delle fiale, andando a segnalare anche le difficoltà venutesi a creare ad esempio con zone isolate o mal collegate con il centro vaccinale. Un struttura dunque estremamente capillare, che possa portare l’Italia in sicurezza nel più breve tempo possibile.