Il Consiglio dei Ministri deciderà sui 9,1 miliardi di euro per proroghe sul caro energia e non solo

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Oggi è la giornata del Decreto Aiuti Quater del governo guidato da Giorgia Meloni su bollette e flat tax ed il Consiglio dei Ministri deciderà sui 9,1 miliardi di euro per proroghe sul caro energia dei decreti Draghi. Il tema vero è la crisi economica ed energetica e la necessità di mettere gli italiani e le imprese al sicuro.

Oggi in Cdm il Decreto Aiuti Quater

Nel Dl sono previsti ulteriori interventi con effetto per il 2023. In agenda ci sono gli “sconti” per imprese e famiglie, poi la stessa riduzione di 30,5 centesimi sulle accise. I dati sono secchi: quegli interventi richiederanno risorse tra i 4 e i 5 miliardi. E il resto del “tesoretto”?

Misure per chiudere il 2022 e guardare al 2023

Andrà per le misure che impattano sul 2023. Il decreto dovrebbe essere approvato in serata ed a seguire partirà l’iter parlamentare al Senato. Dal canto suo il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti aveva dichiarato: “Con il prossimo decreto-legge saranno confermate, anche per il mese di dicembre 2022, le misure che riconoscono, a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti, contributi straordinari, sotto forma di crediti d’imposta, pari a una quota delle spese sostenute per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale“.