Il cordoglio della Spagna e del mondo letterario per la scomparsa di una grande letterata europea

·2 minuto per la lettura
Almudena Grandes
Almudena Grandes

È morta sabato 27 novembre a Madrid Almudena Grandes, la 60enne autrice di “Le età di Lulù” ed altri romanzi di successo e la sua scomparsa ha innescato il cordoglio della Spagna e del mondo letterario. La Grandes aveva un tumore sulla cui esistenza lei stessa si era recentemente dichiarata: fervente progressista e penna sopraffina, veniva definita già in vita nel suo paese come una delle voci più calzanti in favore degli sconfitti.

Morta l’autrice Almudena Grandes: il cordoglio del premier spagnolo Sanchez su Twitter

Ne ha dato piena riprova un tweet del premier spagnolo, il socialista Pedro Sanchez, che ha scritto come con Grandes morta “perdiamo una delle scrittrici di riferimento del nostro tempo”. Gli aveva fatto eco il ministro della Cultura Miquel Iceta: “Oggi la letteratura spagnola e i progressisti sono in lutto”. La Grandes conobbe il successo ‘Le età di Lulù’, pubblicato nel 1989.

Da “Le età di Lulù” al film onomino di Bigas Luna: è morta Almudena Grandes, autrice progressista

Un anno dopo e sulla scorta di quel successo il romanzo divenne una trasposizione cinematografica diretta da Bigas Luna, con Francesca Neri e Javier Bardem nel cast. Ma Almudena non si fermò e pubblicò a seguire opere bellissime come ‘Cuore di Ghiaccio’, ‘Atlante di geografia umana’, ‘La Figlia Ideale’ e ‘Troppo Amore’. Fu impegnata in politica e socialmente, per il recupero della memoria storica spagnola in rapporto agli anni bui del golpe e con il femminismo.

È morta una delle paladine della Seconda Repubblica Spagnola: Almudena Grandes, autrice e femminista

Sulle pagine de El Pais, dalla cui colonne la Grandes aveva rivelato la sua malattia forse il ricordo più calzante lo ha scritto la giornalista Rosana Torres: “Ha sempre rivendicato tutti coloro che hanno costruito la Seconda Repubblica spagnola e hanno visto come questa scompariva dopo un crudele colpo di Stato seguito da una guerra”. Grandes, che è madre di Elisa, era sposata con Luis Garcia Montero, poeta e attuale direttore dell’Istituto Cervantes.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli