Il coronavirus contagia i mercati, 4 scenari possibili (e preoccupanti)

Alessandro Galiani

Il Coronavirus potrebbe essere più dirompente di quello che i mercati stanno attualmente valutando. Non da ultimo perché il vero numero di persone infette resta incerto. A questo proposito RaboResearch, una società di ricerche dell'olandese Rabobank, delinea quattro diversi scenari in cui il virus diventa sempre più grave: il cattivo, il peggiore, il brutto e l'impensabile. Con una caratteristica comune: "Nessuno di loro è positivo". 

- LO SCENARIO 'CATTIVO'

In questo scenario, che Rabobank considera il più probabile, l'epidemia non durerà molto oltre il primo trimestre di quest'anno. La crescita del Pil cinese per il 2020 potrebbe scendere al di sotto del 5%, con la produzione che subirà i peggiori contraccolpi nel primo semestre, per poi riprendersi nel terzo e nel quarto trimestre. Questo è, secondo Rabobank lo scenario di base, sebbene il secondo scenario stia diventando sempre più probabile dopo l'ultima impennata di casi rilevati. 

- LO SCENARIO 'PEGGIORE'

In questo caso l'epidemia durerà oltre il primo trimestre e la crescita del Pil cinese potrebbe restare al di sotto del 4% nel 2020. Inoltre sarà tutta l'Asia e non solo la Cina a sostenere il peso della diffusione del coronavirus. L'impatto prolungato della crisi in Cina potrebbe far crescere rapidamente il numero di insolvenze delle società non finanziarie e ciò determinerà un declino del potenziale di crescita a lungo termine dell'economia del Dragone, a danno soprattutto delle società private, visto che le meno efficienti società di proprietà statali verranno probabilmente salvate dalla mano pubblica.

In conseguenza di ciò i livelli del debito aumenteranno ulteriormente, rendendo la Cina più vulnerabile in futuro. Infine, ci sarà anche una pressione al ribasso sulla valuta cinese, man mano che verrà messa a disposizione ulteriore liquidità.

- LO SCENARIO 'BRUTTO'

In questo scenario il virus si diffonderà oltre la Cina, in Asia e nelle altre economie sviluppate. I suoi effetti sull'economia globale probabilmente assomiglieranno più alla crisi finanziaria del 2008/2009 che a quelli dell'epidemia di Sars del 2003.

- LO SCENARIO 'IMPENSABILE'

È ovviamente lo scenario più cupo e sinistro possibile, in cui il virus muta e trasforma l'epidemia in una pandemia globale. Impensabile, appunto: "uno scenario più simile a un film distopico hollywoodiano che terreno per un'analisi economica".