Il coronavirus ha fatto oltre 400 mila morti. I contagi accelerano

AGI - Sono più di 400.000 i decessi nel mondo di persone contagiate dal coronavirus. Secondo il bilancio della Johns Hopkins University, il totale dei decessi è a 400.243, mentre i contagiati sono piu' di 6,9 milioni. Gli Usa sono il Paese con più morti, 109.802, seguiti dal Regno Unito con 40.548, Brasil e(35.930), Italia (33.846) e Spagna con 27.135.

Negli Usa si registra anche il più alto numero di casi, 1.920.061. Ci sono poi Brasile (672.846), Russia (467.073), Regno Unito (286.295) e India con 247.857. 

Mentre il numero dei casi confermati si avvicina a 7 milioni, un'analisi evidenzia l'accelerazione del numero di contagi nel mondo. Nonostante il tasso di diffusione stia rallentando in molti dei Paesi più colpiti all'inizio della pandemia, come Cina, Italia, Spagna, Francia, Regno Unito e Usa, i numeri globali crescono sempre più velocemente, si legge sul sito dell'emittente Usa Cnn.

Il fenomeno è sostenuto dai dati provenienti dall'America del Sud, ma anche dal Medio Oriente e dall'Africa. Globalmente, i casi confermati sono oltre 100 mila in più ogni giorno da almeno una settimana. In aprile, al contrario, non avevano mai raggiunto questa cifra. Mercoledì scorso è stato toccato il record, con 130.400 nuovi contagi registrati a livello planetario.