Il coronavirus ferma la movida, a Milano silenzio spettrale

Il coronavirus ferma la movida, a Milano silenzio spettrale

Milano, 10 mar. (askanews) – A dominare è il silenzio, il centro di Milano, cuore della movida, è spettrale. Normalmente anche in settimana strade come Corso Como e Corso Garibaldi, ma anche la zona dei Navigli, sono piene di vita ma l’emergenza coronavirus e le norme imposte dal governo fermano tutto.

Dopo le 18, ma spesso anche molto prima, le saracinesche sono abbassate, sedie e ombrelloni per i dehor sono ritirati. Le strade sono dominio di decine di ryder che fanno consegne a domicilio. I ristoranti aperti sono pochissimi. E in molti hanno chiuso a tempo indeterminato.