Il coronavirus nel mondo dal 6 al 12 marzo

·2 minuto per la lettura
Il coronavirus nel mondo dal 6 al 12 marzo
Il coronavirus nel mondo dal 6 al 12 marzo

Milano, 12 mar. (askanews) – Le immagini sull’emergenza Covid-19 nel mondo nella settimana dal 6 al 12 marzo.

INDIA Centinaia di migliaia di pellegrini indiani e le sorprendenti processioni di sadhu, famosi eremiti indù, accorrono per fare il bagno nel fiume sacro del Gange in occasione di un’importante festa indù, nonostante la minaccia ancora alta del Covid-19.

THAILANDIA Il premier thailandese Prayut Chan-O-Cha avrebbe dovuto ricevere il primo vaccino AstraZeneca antiCovid in Thailandia di fronte a una folla di giornalisti in diretta TV, ma non appariva. L’evento è stato bruscamente cancellato ed è stata convocata una conferenza stampa con i funzionari sanitari che hanno spiegato: “Abbiamo solo rinviato l’iniezione per il nostro Primo Ministro perché abbiamo ricevuto informazioni dalle agenzie di stampa che in Europa è stato sospeso. Prima di iniettare questo vaccino al nostro leader verificheremo”.

GRAN BRETAGNA “Il lato negativo, per uno che viene da Cambridge, è avere un vaccino che viene da Oxford, potrei avere una reazione terribile!… ma penso che mi getterò alle spalle qualsiasi rivalità”. Anche il regista Stephen Fry tra i pazienti che si sono vaccinati presso l’Abbazia di Westminster a Londra: è l’ennesimo sito storico britannico a ospitare un centro di vaccinazione Covid-19.

NIGERIA Gli operatori sanitari e la popolazione locale, compresi gli sfollati, ricevono il vaccino contro il Covid-19 a Maiduguri, la più grande città dello Stato di Borno, nel nord-est della Nigeria. La regione è diventata l’epicentro dell’insurrezione jihadista in Nigeria e la città è sporadicamente colpita da attacchi.

PALESTINA I palestinesi scaricano scatole del vaccino anti coronavirus Sputnik V di fabbricazione russa fornito dagli Emirati Arabi Uniti da un camion in arrivo dall’Egitto attraverso il valico di Rafah nel sud della Striscia di Gaza. Circa 40.000 dosi di vaccino Covid-19 dagli Emirati Arabi Uniti sono arrivate a Gaza, una consegna secondo quanto riferito orchestrata dal politico palestinese esiliato Mohammed Dahlan.