"Il Covid non scomparirà": l'ipotesi dall'Ecdc

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

È passato più di un anno dalla comparsa dei primi contagi di coronavirus in Italia e, mentre la campagna vaccinale è in pieno svolgimento, i nuovi casi non fanno abbassare la guardia al paese.

Le varianti, quella inglese su tutte, fanno tremare tutto il mondo che da mesi vive sotto importanti restrizioni per cercare di arginare quanto più possibile il virus. Quando all'orizzonte sembra intravedersi la speranza di una soluzione al problema che affligge l'intero globo terrestre, un nuovo ostacolo rende le cose più complicate. Ecco allora che dall'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, suona il campanello d'allarme: "Il Covid rimarrà tra noi".

LEGGI ANCHE - Covid, in Italia variante inglese in quasi 20% casi

A dirlo è la direttrice del Centro Andrea Ammon che, considerando quel che è accaduto negli ultimi mesi, non fa fatica a sbilanciarsi: "Ora sembra più probabile che rimanga piuttosto che vada via. Sembra che si adatti molto bene agli esseri umani. Quindi dobbiamo prepararci al fatto che resterà tra noi".

LEGGI ANCHE - Covid, il vaccino può causare infezione? Il chiarimento dell'Iss