Il crollo è avvenuto a Peniscola, sulla costa orientale: un residente è stato già tratto in salvo

·1 minuto per la lettura
La palazzina crollata
La palazzina crollata

Crolla una palazzina in Spagna: ci sono due dispersi mentre uno dei residenti è stato già tratto in salvo. Secondo quanto riferiscono i meda locali il crollo è avvenuto a Peniscola, sulla costa orientale del paese. Le prime informazioni ufficiali sull’incidente sono state fornite a stretto giro di posta dal servizio d’emergenza della Comunità Valenciana, regione questa in cui è avvenuto l’incidente e sui cui ricadono oneri di soccorso e verifica giudiziaria di eventuali responsabilità.

Crolla palazzina in Spagna: in atto ricerche dei dispersi

I soccorritori, fra cui gli uomini della Guardia Civil, sono tutt’ora al lavoro sul posto. Lo scopo è individuare e salvare le due persone che ancora mancano all’appello e che vengono date per disperse. In azione ci sono anche unità cinofile di ricerca, individuazione e soccorso. Sulle possibili cause del disastro intanto è ancora mistero.

Pericolo ulteriori cedimenti per la palazzina crollata in Spagna, soccorritori cauti sui dispersi

Le operazioni di soccorso vengono condotte con una estrema cautela, questo perché la palazzina rischia di subire ulteriori crolli, con pregiudizio sia per i soccorritori stessi che per l’incolumità dei due dispersi. Dal canto suo il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha pubblicato un tweet.

Palazzina crolla in Spagna: il messaggio del premier Sanchez a vittima e congiunti dei dispersi

In quel post social il capo del governo sostiene che sta seguendo le operazioni di soccorso. Nello stesso messaggio Sanchez ringrazia anche i servizi d’emergenza intervenuti sul luogo e chiosa con queste parole: “Esprimo la mia solidarietà alle persone coinvolte”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli