Il Cumbre Vieja riversa una piramide di lava alta 50 metri nell'Oceano

·1 minuto per la lettura

AGI - La colata di lava causata dell'eruzione del vulcano Cumbre Vieja, a La Palma (Canarie) si è riversata nell'oceano formando una sorta di "imponente" piramide alta più di 50 metri. Lo riferisce l'Istituto spagnolo di oceanografia, spiegando che la piramide è circondata da nuvole bianche che contengono gas ma si diluiscono rapidamente. Le immagini trasmesse dalla televisione regionale delle Canarie hanno mostrato lava incandescente che entrava nell'oceano in mezzo a una grande quantità di fumo.

L'incontro tra la lava, una roccia fusa a più di mille gradi Celsius, e l'acqua di mare che si aggira intorno ai 20-25 gradi Celsius era particolarmente temuto a causa della produzione di gas tossici e particelle nocive che potrebbe causare, il che lo rende potenzialmente molto pericoloso. Lunedì, i residenti di diversi quartieri di Tazacorte, un villaggio vicino alla costa, erano stati invitati a confinarsi per proteggersi da possibili fumi di gas tossici.

La decisione è stata presa per "la possibilità che vi sia una piccola scossa nel momento dell'incontro tra la lava e l'acqua e che questa inneschi vapori che possono essere tossici", aveva sottolineato il direttore tecnico del Piano di emergenza vulcanica delle Isole Canarie, Miguel Angel Morcuende. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli