Il decesso dell’uomo è al vaglio della polizia che ha effettuato i rilievi scientifici sul luogo

La polizia ha condotto i rilievi di prassi
La polizia ha condotto i rilievi di prassi

Trovato morto in casa dalla badante: è finita così l’esistenza terrena di un 89enne di Cosenza, con il decesso dell’uomo che, malgrado tutto faccia pensare, anagrafe in primis, ad una morte per cause naturali, è al vaglio della polizia che ha effettuato i rilievi scientifici sul luogo. Perché?

Trovato morto in casa dalla badante

Non sembrano esserci motivi specifici tuttavia i media locali spiegano che la morte dell’anziano ha comunque spinto la magistratura del luogo a delegare gli agenti della Polizia di Stato locale ad effettuare alcune verifiche specifiche. Sul posto infatti, dopo l’arrivo del medico legale, sono giunti i poliziotti ed hanno avviato alcune indagini. La salma è stata solo esaminata esternamente e al momento non vi sono elementi che possano accreditare qualcosa di più che un decesso per cause naturali.

La tragica scoperta della donna

La morte dell’89enne è avvenuta all’interno della sua abitazione in via De Napoli a Cosenza ed a fare la tragica scoperta la sua badante che era appena arrivata nell’abitazione. La donna ha immediatamente allertato i soccorsi che però si sono rivelati del tutto inutili: l’uomo era già morto. A seguire poi la polizia scientifica incaricata dalla Procura hanno asseverato le cause del decesso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli