Il 'Re dei Bitcoin' turco fugge con 2 miliardi dollari in criptovalute

·1 minuto per la lettura

AGI - La Turchia ha avviato le procedure per l'emissione di un mandato di cattura internazionale a carico di Faruk Fatih Ozer, fondatore di Thodex, agenzia di cambio di criptovalute con sede a Istanbul, fuggito con circa 2 miliardi di dollari di investimenti. Una truffa che vede come vittime circa 391 mila investitori, che all'improvviso hanno trovato i rispettivi portafogli di investimento bloccati.

In base a quanto trapelato dai media locali si rSoitiene che Ozer sia fuggito verso la capitale dell'Albania, Tirana. Notizia indirettamente confermata dal fatto che il ministro degli Interni turco, Suleyman Ylu, ha telefonato al collega albanese chiedendo la massima collaborazione sul caso. Intanto 62 persone sono state arrestate e altre 16 sono ricercate per legami con l'agenzia Thodex.

Il mistero intorno a questa storia è iniziato lo scorso mercoledì, quando Thodex ha postato un messaggio annunciando 5 giorni di sospensione delle operazioni di cambio, giustificati con la necessità di doversi occupare di un non specificato grosso investimento dall'estero.

Gli investitori hanno nominato un avvocato che ha presentato una querela per frode aggravata compiuta da un'organizzazione criminale. In seguito all'esplosione del caso, Ozer ha utilizzato l'account Twitter dell'agenzia per dichiarare che si trova all'estero per lavoro e che rientrerà "entro pochi giorni per collaborare con le autorità".