Il direttore della Humanitas spiega che la quarta dose dovrebbe estendersi oltre gli over 80

·1 minuto per la lettura
Alberto Mantovani
Alberto Mantovani

In tema di vaccino anti covid Alberto Mantovani indica la strada: “In autunno richiamo per tutti, ma aggiornato”. Il direttore scientifico della Humanitas e presidente della fondazione omonima spiega in una intervista a La Stampa che la quarta dose dovrebbe estendersi oltre gli over 80 ed i soggetti fragili. Ha spiegato Mantovani: “La speranza è che per allora si possa avere un vaccino aggiornato, più efficace sia verso la malattia sia verso il contagio, e che venga somministrato insieme all’antinfluenzale perché l’influenza può diventare molto rischiosa se si somma al Covid”.

Mantovani: “In autunno richiamo per tutti”

Dal Centro congressi Santo Volto di Torino dove è in programma un summit sul tema pandemia Mantivani sosterrà questa linea: “Sarebbe un vaccino che prevedesse pure le varianti future di Sars-CoV-2. Dico che è un sogno perché è stato coltivato a lungo per l’influenza senza successo”. La quarta dose già adesso è “una soluzione saggia, anche se ci sono pochi dati. Sulla sicurezza e sull’utilità a breve tempo del secondo booster non ci sono dubbi”.

Quarta dose e mascherine al chiuso

“Anche se uno studio di Vax4frail, consorzio che raggruppa 13 istituti di ricerca italiani, dimostra che tra anziani e fragili c’è grande variabilità di risposta alla quarta dose”. E in merito all’utilizzo delle mascherine? Per Mantovani serve prudenza: “Come tutti anch’io sono stufo di portare la mascherina, ma continuerò a farlo al chiuso e negli assembramenti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli