Il dittatore nordcoreano ha ribadito il concetto ad un summit con il suo stato maggiore

Kim Jong un fra i militari
Kim Jong un fra i militari

Lo ha rifatto, Kim Jong-un torna a minacciare l’uso preventivo di armi nucleari e il dittatore nordcoreano ha ribadito il concetto ad un summit con il suo stato maggiore. Perché ribadito? Perché concetto e minacce assortite a Seoul ed a Washington erano già state indirizzate il 26 aprile, in occasione della parata militare con la quale Kim aveva fatto sfilare il suo nuovo missile Icbm testato 10 giorni fa con successo.

Kim torna sull’uso preventivo di armi nucleari

E secondo l’agenzia Kcna in queste ore il leader nordcoreano è tornato a confermare la volontà di “mantenere e sviluppare costantemente la superiorità assoluta delle forze armate per contenere e vanificare preventivamente tutti i tentativi pericolosi e gli atti di minaccia, anche nucleare, se necessario, poste da forze ostili”. Il dittatore ha anche tracciato la via operativa, spiegando che Pyongyang deve continuare a lavorare in modo “da disporre di una forza militare schiacciante che nessuna potenza al mondo possa provocare”.

Le armi atomiche “ancora di salvezza”

Il leader totalitario nord coreano lo ha sostento durante un incontro con ufficiali militari alludendo “all’ancora di salvezza che garantisce la sicurezza del nostro Paese, delle persone e del futuro”. Già quattro giorni fa il leader nordcoreano aveva annunciato l’intenzione di rafforzare ulteriormente le capacità nucleari del suo regime. E nel corso della parata militare che si era svolta nel centro di Pyongyang per celebrare l’anniversario della fondazione dell’esercito aveva riservato un posto speciale al suo Hwasong-17, il missile balistico intercontinentale testato con un lancio esauritosi nelle acque adiacenti a quelle del Giappone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli