Il Dna del Puff di Lando Fiorini torna alla Festa de Noantri

(Adnkronos) - Il Dna del Puff di Lando Fiorini, fra musica e cabaret, torna alla Festa de Noantri e riempie per sei giorni piazza Santa Maria in Trastevere, nella Capitale. Ad organizzare la famosa manifestazione del rione Trastevere quest'anno è proprio Francesco, il figlio di Lando e patron di Radio Puff. Così la tradizionale festa, che si tiene in concomitanza con le celebrazioni della Madonna del Carmelo, anche detta Madonna Fiumarola, quest'anno è più romana che mai per la gioia dei trasteverini. E non solo. Sul palco della storica piazza, fino al 23 luglio, cantanti e comici romani, diretti e presentati da Francesco Fiorini, che è anche fondatore dell’Associazione Lando Fiorini per la Romanità.

Il 19 luglio in scena il “Trio Monti”, perfetto esempio di una 'moderna tradizionalità', che dedicherà a Roma le sue canzoni. Il 20 luglio saliranno sul palco “I Sequestrattori”, un duo comico della “famiglia Puff”. Il 21 luglio avrà luogo lo spettacolo di Marco Capretti, attore comico dello scenario romano, anch’esso della “famiglia Puff”. Per l’occasione, la serata sarà aperta dal brillante cantautore romano, Maurizio Fortini. Il 22 luglio si terrà il concerto di Beba Albanesi, “la voce del Puff”, che sarà accompagnata dalla sua band “La Banda di Beba”. Il 23 luglio, Marco Passiglia, con la partecipazione di Enrico Seminara, chiuderà in bellezza la “Festa de Noantri”.

"Papà diceva sempre 'Roma sei madre, moje e amante'. E io da ragazzo non lo capivo, mi sembrava una affermazione esagerata. Ora gli do ragione", dice sorridendo Francesco Fiorini all'Adnkronos. L’intera manifestazione è organizzata con il patrocinio del Municipio Roma I Centro e con il contributo del Municipio stesso e della John Cabot University (Jcu), l’ateneo americano con sede a Trastevere. "Non potevamo mancare questo appuntamento dopo due anni di Covid. La 'Festa de Noantri' è uno dei principali eventi identitari dei rioni di Roma. Avvenimenti, questi, importantissimi per tornare ad animare, a far vivere con rispetto e a far conoscere i meravigliosi quartieri del centro storico", commenta l’assessore alla Cultura del Primo Municipio, Giulia Silvia Ghia, che ha coordinato l’organizzazione della manifestazione con l’assessore all’Ambiente, Stefano Marin. "La ripartenza anche delle nostre feste rionali non poteva iniziare che da quella de Noantri", gli fa eco Marin.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli