Il dolore di Dodi Battaglia: "Difficile superare morte di mia moglie"

·1 minuto per la lettura

È passato poco più di un mese dalla morte di Paola Toeschi, la moglie del chitarrista dei Pooh Dodi Battaglia. L'artista, ospite di Storie Italiane, ha raccontato il proprio dolore per la perdita della donna, deceduta a 51 anni dopo una lunga malattia.

Rispondendo alle domande della conduttrice Eleonora Daniele, Battaglia ha raccontato: "Stiamo affrontando la cosa nel modo migliore possibile, con forza, con tristezza, senza cancellare quello che è accaduto quindi senza togliere le foto ma nemmeno facendo degli altari. Non è una cosa che si risolve in poche settimane o mesi, ce la porteremo dietro per sempre. A mia figlia ho detto “sappi che la mamma è sempre con noi” io credo che questo processo sarà molto lungo, perché i genitori restano sempre con te".

LEGGI ANCHE - Un anno fa la morte di Stefano D'Orazio

Sulla malattia della moglie ha poi spiegato: "È stato un percorso lungo e doloroso, ha avuto degli alti e bassi fino a che alla fine dell'estate scorsa ha iniziato a peggiorare e ho capito che stava succedendo qualcosa, poi negli ultimi 2-3 mesi ha avuto un down pazzesco e quella è stata la parte più dolorosa perché praticamente non c'era più". 

"Io le sono stato accanto come ogni marito che rispetta la moglie le sta accanto. Io le ho sempre parlato, anche gli ultimi giorni che era in coma io ho continuato a parlarle. Sono contento di aver fatto questo e di esserle stato accanto. Il sorriso che vedi nelle foto è stato lo stesso che ha avuto sempre all'ultimo giorno, senza mai provare rabbia. Con quello stesso sorriso se n'è andata" ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli