Il dramma americano tratto da una storia vera

·2 minuto per la lettura
Boy Erased – Vite cancellate: trailer e trama del film su Disney+
Boy Erased – Vite cancellate: trailer e trama del film su Disney+

Boy Erased – Vite cancellate è disponibile in streaming su Disney+!

Il film è basato sulla storia vera di Garrard Conley, raccontata dallo stesso nella sua autobiografia intitolata Boy Erased: A Memoir.

Il libro, pubblicato negli Stati Uniti nel 2016, è stato tradotto in italiano un paio di anni dopo, in concomitanza con la presentazione del film.

Boy Erased – Vite cancellate segna il ritorno dietro la macchina da presa dell’attore australiano Joel Edgerton, dopo il convincente esordio con Regali da uno sconosciuto.

Il cast di Boy Erased – Vite cancellate

Lucas Hedges (Ben is back), ha il ruolo del giovane protagonista Jared Eamons. Nicole Kidman (Bombshell – La voce dello scandalo) interpreta la madre Nancy Eamons.

Russell Crowe (Il giorno sbagliato) è Mashall Eamons, il pastore battista e padre del ragazzo. Joel Edgerton si ritaglia per sè la parte di Victor Sykes, gestore fanatico del programma di recupero.

Da ricordare anche le partecipazioni di Joe Alwyn (Maria regina di Scozia), Troye Sivan (X-Men le origini – Wolverine), Britton Sear (Affare fatto) e del famoso attore e cineasta canadese Xavier Dolan (It – Capitolo due).

La trama del film

Jared rivela ai genitori di essere omosessuale. Il padre, un pastore battista dell’Arkansas, con l’appoggio della madre, costringe il figlio a intraprendere una terapia di conversione per riportarlo sulla “retta via”.

Il programma di recupero chiamato “Love in Action” è gestito da Victor, un fanatico terapeuta con cui Jared dovrà far i conti.

La recensione di Boy Erased – Vite cancellate

Boy Erased – Vite cancellate ha una regia e un senso del racconto molto ordinati e puliti. Lo stesso ordine e pulizia di chi gestisce la conversione, dei genitori di Jared e di tutti quelli che vorrebbero “guarire” i propri figli.

Ovviamente si tratta di una pulizia falsa, marcia, ipocrita, professata da chi, a differenza di Jared e degli altri ragazzi in “cura”, è veramente malato.

Questo appena raccontato penso sia l’aspetto più riuscito di quest’opera.

Il film di Edgerton tocca un tema molto scottante e attuale, in un mondo che non cessa, in determinati contesti, di ripresentarsi sotto forme retrograde, ignoranti e pericolose.

La battaglia per la garanzia delle libertà sessuali di tutti e delle proprie scelte in materia non può dirsi certo conclusa e non bisogna mai abbassare la guardia, dovessero servire altri 200 anni e un milione di altri film sull’argomento.

Ma le buone intenzioni non bastano per realizzare un prodotto cinematografico valido e pensare di avere qualcosa di importante da dire, da raccontare, anche socialmente, non fa altro che aumentare la responsabilità nei confronti degli stessi autori.

Boy Erased – Vite cancellate poteva ambire a essere qualcosa di più da questo punto di vista. Sembra quasi adagiarsi su se stesso e non volere andare avanti per incidere.

Si accontenta di quel poco di buono che troviamo qui e là. I rapporti tra i personaggi meritavano un ulteriore approfondimento, un’intensità maggiore.