Il duca di Cambridge aveva il Covid-19: la notizia fu tenuta segreta

·1 minuto per la lettura
Principe William positivo coronavirus
Principe William positivo coronavirus

Oltre al padre Carlo, anche il Principe William fu colpito dal contagio da coronavirus durante la prima ondata dell’epidemia: l’esponente della famiglia reale, risultato positivo ad aprile, ha però tenuto in segreto la notizia trapelata soltanto a inizio novembre.

Principe William positivo al coronavirus

A dare la notizia sono stati i media britannici che hanno citato una fonte di Kensington Palace. Quest’ultima ha affermato che a decidere per la riservatezza del caso del duca di Cambridge, a differenza di quanto fatto dal padre che aveva reso pubblica la sua positività, fu lui stesso, sostenendo di non voler allarmare ulteriormente la nazione. “Non c’erano sintomi importanti e per questo non ho voluto preoccupare nessuno“, avrebbe detto alla fonte citata dal Sun.

Secondo quanto appreso il primogenito di Carlo e Diana avrebbe manifestato alcuni sintomi e aveva trascorso il periodo di quarantena nella residenza di Anmer Hall sotto il continuo monitoraggio dei medici di corte. L’ufficio stampa dei Cambridge non aveva inoltre fatto trapelare alcun segnale della malattia. Nei giorni del contagio aveva riferito di 14 telefonate e video collegamenti fatti da William e Kate nella loro agenda di impegni pubblici e di rappresentanza a distanza.

Proprio in quei giorni William e Kate avevano mostrato ai sudditi il loro collegamento video una scuola elementare di Burnley. Si tratta di un istituto rimasto parzialmente aperto anche durante il lockdown per i figli di medici, infermieri e lavoratori dei servizi essenziali che non potevano rimanere a casa a prendersi cura di loro.