Il fenomeno City Car: cosa sono e perché sceglierle

·4 minuto per la lettura
peugeot city car
peugeot city car

Le auto cittadine, denominate “City Car” solo all’inizio del ventunesimo secolo, si sono affacciate al panorama italiano già dalla seconda metà del secolo scorso. Negli anni successi alla fine della seconda guerra mondiale, il potere economico dei cittadini italiani aumentò e sempre più persone iniziarono a sognare e successivamente a comprare la propria automobile.

In questo preciso momento storico cambia anche l’utilizzo della vettura. In passato, essa veniva utilizzata solo per lunghi viaggi, ma con l’avvento delle prime city car furono numerose le persone che iniziarono ad utilizzare la propria automobile per spostarsi all’interno della città stessa.

Nonostante negli ultimi anni si sta avendo una propensione verso l’acquisto di grandi vetture, il mercato delle city car resta quello che possiede il maggior numero di vendite. I motivi sono certamente legati al costo della vettura e al fatto che nelle famiglie solitamente si provvede ad acquistare come seconda macchina proprio una city car.

Perché comprare una city car?

Le piccole automobili sono certamente più alla portata degli italiani, rispetto a vetture di dimensioni maggiori. Le city car sono consigliate prevalentemente a chi deve percorrere pochi chilometri nell’arco della giornata e a chi deve lasciare la vettura in zone dove è più difficile trovare parcheggio; non a caso la maggior parte delle vendite di questa automobile si registra nelle grandi città.

Un aspetto sicuramente da prendere in considerazione, è la maneggevolezza che offre la city car; questa condizione permette al guidatore di destreggiarsi con enorme facilità nel traffico della città. La city car, essendo piccola sia di dimensioni sia di cilindrata, permette allo stesso tempo di avere sia delle ottime prestazioni nella prima parte della velocità, sia di avere dei consumi contenuti di carburante.

Le city car di Peugeot

Il marchio francese è sempre stato nel corso degli anni un punto di riferimento nella vendita delle piccole automobili, riscontrando in alcune occasioni delle vendite record. Le vetture di dimensioni ridotte della Peugeot sono principalmente due.

Peugeot 108

Quando si sente parlare di piccole automobili risulta impossibile non pensare alla Peugeot 108. Essa ha fatto la storia di questo marchio, che è stato in grado di trovare sempre i giusti accorgimenti per farla restare al passo con i tempi.

La vettura è proposta nella classica versione a cinque porte. La stessa ha il grande vantaggio di mettere a disposizione numerose funzionalità già nella versione base. Oltre ai classici sistemi di sicurezza che si trovano in tutte le nuove automobili, Peugeot inserisce nel modello base anche il sistema di controllo dell’arretramento in salita e i sensori in grado di controllare costantemente la pressione degli pneumatici.

L’automobile è disponibile con un motore 1.0 litri da 72 cv, presente anche nella variante per neopatentati. Ideale per chi utilizza la city car anche al di fuori della città, fornisce una buona accelerazione con consumi contenuti.

Peugeot 108 può essere personalizzata con otto differenti colorazioni.

Peugeot 208

L’altra city car del marchio francese è la Peugeot 208. Leggermente più grande della sorella minore, entra fortemente nel mercato oltre che con la sua classica versione a motore termico anche con quella elettrica denominata Peugeot e-208.

La city car elettrica è l’ideale per spostarsi all’interno della propria città senza alcun limite, anche all’interno delle zone a traffico limitato.

Con questa vettura si può percorrere in maniera silenziosa e senza alcuna vibrazione fino a 340 chilometri con una sola ricarica: attraverso le colonnine di ricarica rapida basteranno solo 30 minuti per raggiungere una percentuale di circa l’80% della batteria.

La vettura grazie al suo stile sportivo e moderno riesce a catturare l’attenzione di molti clienti, che spesso si innamorano definitivamente dell’automobile quando scoprono i suoi interni comodi ed eleganti.

Innovativo, inoltre, è il quadro digitale 3D, che grazie anche allo schermo da 10 pollici presente nel cruscotto, riesce ad azionare le numerose funzioni della vettura. Con un apposito comando sulla console è possibile impostare una delle modalità di guida che la vettura mette a disposizione.

La prima è quella eco che permette al possessore dell’automobile di avere una guida che favorisca il minor consumo di energia elettrica. La normal, invece, è la modalità che permette al motore di trovare il giusto equilibrio tra consumi e prestazione. La modalità sport, infine, è quella che piace maggiormente ai più giovani, visto che la vettura in questo caso è in grado di sprigionare tutti i cavalli del motore elettrico.

Che tu sia alla ricerca di una vettura che ti tramandi emozioni o che tu voglia trovare l’automobile che ti permetta di sentirti già nel futuro, con le city car del marchio Peugeot troverai l’auto che sicuramente risponderà ad ogni tua esigenza grazie alla professionalità che da sempre contraddistingue il marchio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli