Il figlio di Daphne Caruana è stato insignito della cittadinanza onoraria di Ronchi dei Legionari

Il Comune di Ronchi dei Legionari ha riconosciuto la cittadinanza onoraria a Matthew Caruana Galizia, figlio della giornalista maltese Daphne, uccisa a Malta il 16 ottobre 2017. Fra le motivazioni, declamate dal sindaco Livio Vecchiet, si legge: "Giornalista che si espone in prima persona per difendere la legalità e la verità. Ha allacciato profondi rapporti di amicizia con la comunità ronchese che ogni anno assegna un premio intitolato alla madre. Premio che valorizza e sostiene l'importanza dell'Articolo 21 della Costituzione".

Alla cerimonia erano presenti fra gli altri, oltre ai vertici cittadini e a Matthew Caruana Galizia, rappresentanti istituzionali della regione, il presidente della Federazione Nazionale della Stampa, Giuseppe Giulietti, il vicedirettore dell'Agi (e presidente di Articolo21) Paolo Borrometi, il giornalista Sandro Ruotolo, il blogger maltese Manuel Delia.

Alla fine della cerimonia è stata inaugurata la panchina della libertà di stampa, posizionata davanti all'ingresso del Comune di Ronchi dei Legionari.

"Le cose a Malta sono molto difficili. La campagna di odio contro la mia famiglia continua ancora e stanno continuando a combattere mia madre. Voi italiani ci ispirate per le cose brutte che avete vissuto, poliziotti giornalisti uccisi, così con il vostro esempio sento che le cose possano cambiare a Malta" ha affermato Matthew Caruana Galizia. "Sto ricevendo questa cittadinanza non solo per me stesso ma per mia madre e per tutte le persone che a Malta stanno continuando a lottare. Questi eventi sono quindi importantissimi per la società e non lasciano le persone che combattono da sole".

"Da Ronchi dei Legionari nasce un seme per i giovani e per il futuro. Mi piace sottolineare davanti a Matthew che l'appello di Ruotolo e Borrometi per una commissione d'inchiesta indipendente sulla morte di Daphne Caruana Galizia ha raccolto migliaia di firme e la Federazione nazionale della Stampa aderisce, la fa propria e la porterà in Europa" ha affermato Giulietti.