Il figlio di Rihanna è il bambino più ricco dello showbitz

Il figlio di Rihanna è il bambino più ricco dello showbitz (REUTERS/Mario Anzuoni)
Il figlio di Rihanna è il bambino più ricco dello showbitz (REUTERS/Mario Anzuoni)

Il figlio di Rihanna è nato lo scorso 13 maggio e il suo patrimonio è già stato stimato in 1,7 miliardi di dollari. A fare la stima è Forbes, il sito specializzato che ogni anno riporta la lista delle star più ricche.
Rihanna fa parte della lista di Forbes dei nuovi miliardari: dal 2019 è l’artista più ricca del mondo nel panorama musicale ed è considerata la seconda donna più ricca del mondo dopo Oprah Winfrey. A consolidare il suo patrimonio non c'è solo la musica, ma anche le sua attività nel campo della moda: Rihanna è considerata un'icona di stile e le sue partecipazioni nella linea di cosmetici Fenty Beauty e nella società di lingerie Savage X Fenty, della quale è al 30% proprietaria, l'hanno resa ricchissima.

LEGGI ANCHE: Fiocco azzurro per Rihanna: la cantante è diventata mamma

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Fiocco azzurro per Rihanna: è nato il primo figlio con A$AP Rocky!

Ma quali sono gli altri bambini dello showbitz più ricchi? Secondo il Daily Mail, della lista fanno parte i piccoli di casa Kardashian e i figli di Beyoncé e Jay-Z. Il figlio di Rihanna ha, però, soperato tuttI: perché al momento è figlio unico e non dovrà spartire il patrimonio dei genitori con nessuno (a meno che non nascano altri fratellini o sorelline).
Infatti, i 4 figli di Kim Kardashian dovranno spartirsi il patrimonio dei genitori per un totale di 2 miliardi e ottocento milioni e, quindi, potrebbero ricevere solo 800 milioni di dollari ciascuno.
I figli di Beyoncé e Jay-z, Blue Ivy e i gemelli Sir e Rumi, dovranno spartirsi 540 milioni di dollari a testa.

LEGGI ANCHE: Rihanna e Asap Rocky si sono sposati: ma è un videoclip

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Rihanna, dea marmorea al Met Gala: l'omaggio al Metropolitan Museum di New York

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli