Il figlio muore di tumore: padre organizza festa per i suoi 18 anni

Il figlio muore di tumore: padre organizza festa per i suoi 18 anni

Edoardo De Ecclesiis è venuto a mancare due anni fa a causa di un tumore. Suo padre in occasione del suo 18esimo compleanno ha voluto ricordarlo con una festa memorabile.

La festa per il figlio

Luigi De Ecclesiis è il padre di Edoardo. Un ragazzo morto troppo giovane a causa di un tumore desmoplastico a piccole cellule rotonde. La famiglia del piccolo Edoardo, venuto a mancare nel 2017, dopo la sua scomparsa era distrutta, ma ha saputo incanalare la rabbia ed il dolore trasformandole in speranza.

Come racconta Luigi al Corriere, la storia ha inizio nel 2016: “Nell’aprile del 2016 portammo Edo all’ospedale: aveva 14 anni e da alcuni giorni il ventre si era sgonfiato. Scoperto il cancro, i medici mi dissero che aveva il 3 per cento di possibilità di sopravvivere. Fu la mia prima bugia buona: a Chiara e a nostra figlia raccontai che da quel tumore si guarisce nel 30 per cento dei casi“.

Successivamente l’operazione e la chemioterapia, che non hanno mai scalfito l’animo del suo figliolo: “Edo, che da grande voleva fare il soldato, si comportò da vero guerriero: rideva, si sforzava di essere positivo anche se soffriva il fatto di non poter fare la vita dei suoi coetanei. Lui, che una volta al palazzetto dello sport ci andava per giocare a pallamano, ora faticava a reggersi in piedi. Ma si riprese. Pareva un miracolo“.

Ma purtroppo improvvisamente ci fu il terribile risveglio, il brusco ritorno alla realtà: “A settembre la seconda operazione, ma presto ci dissero che era finita: non c’era più alcuna speranza. Fu allora che gli raccontai che era guarito. Lui, che non aveva mai fatto troppe domande sulla sua malattia, fu così felice da trovare la forza di alzarsi in piedi e ballare“.

In occasione del 18esimo compleanno di Edoardo, Luigi e la sua famiglia hanno voluto organizzare una festa, proprio come il figlio avrebbe voluto. La festa è in programma per Sabato 7 Settembre al palazzetto dello sport di Torri di Quartesolo: “Sarà tutto come l’avrebbe voluto lui: con i cantanti e i deejay. E la torta, naturalmente, sarà bianconera, visto che Edo era un tifoso sfegatato della Juventus“.