Il finalista di XFactor 6 torna con un nuovo brano

davide-merlini-nuovo-singolo

Venerdì 5 giugno esce il nuovo singolo di Davide Merlini, “È tardi rimani”, scritto in collaborazione con Marco Canigiula. Davide Merlini, finalista di XFactor 6, indimenticabile Romeo nel Musical “Romeo e Giulietta Ama e Cambia il mondo” prodotto da David Zard e dal figlio Clemente per la regia di Giuliano Peparini, nonché concorrente dell’edizioni 2016 e 2017 di Tale & Quale Show in cui la sua esibizione nei panni di Massimo Ranieri è passata alla storia, mette in musica una sua pagina di vita.

‘È tardi rimani’ è una ballad autobiografica dalle sonorità semplici e immediate. Il brano, prodotto da Maurizio Raimo per la Raimoon Edizioni Musicali Srl è distribuito su tutte le piattaforme digitali da venerdì 5 giugno. È la storia di un amore che potrebbero aver vissuto tutti: qualcosa di grande che potrebbe diventare “per sempre” ma che spaventa per la sua grandezza. Occorre un atto di coraggio per dar forma a una vita insieme.

Il nuovo singolo di Davide Merlini

“La sensazione di essere ad un bivio con un semaforo spento e non sapere cosa fare, oppure davanti a un film che non si vorrebbe vedere ma che viene comunque proiettato”, racconta Davide Merlini: “Un amore rischioso che potrebbe farci cadere ma anche volare”. La protagonista del video è Camilla, la fidanzata di Davide: una scelta voluta per rendere ancora più autentico e forte il messaggio. I due innamorati, non sono figuranti ma Davide e Camilla che questa sfida per la vita hanno scelto di accettarla.

davide-merlini-tardi-rimani

Davide Merlini racconta la sua ‘È tardi rimani’ spiegando come: “In questo momento particolare, di fragilità e paura, quell’amore che temevo e spaventava entrambi è diventato il nostro punto di riferimento: una nuova partenza per progettare insieme il futuro”. Il videoclip del brano è stato realizzato dal giovanissimo regista Angelo Capozzi nella splendida cornice della città di Firenze.

“Oggi queste immagini, girate prima del lockdown (che ha messo in ginocchio il mondo della musica, costringendo gli artisti a trovare soluzioni alternative come quella dei concerti drive in, ndr) – spiega Merlini – ci fanno sognare di poter godere ancora la tanta bellezza del nostro Paese auspicando che si possa al più presto ritornare a ‘quella normalità’ che prima davamo per scontata e che abbiamo imparato ad apprezzare solo nel momento in cui ci è stata negata”.