Il gallo è "troppo rumoroso": un giudice lo condanna

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Max Rossi
REUTERS/Max Rossi

Un giudice austriaco ha condannato un gallo accusato di essere "troppo rumoroso". Proprio così: è avvenuto in una fattoria del Tirolo. Il gallo disturbava i vicini con il suo canto continuo. Così è partita una denuncia, con successivo processo in tribunale. In primo grado, il contadino proprietario del gallo ha difeso il pennuto sostenendo che i vicini, nel momento in cui sono andati a vivere in una fattoria, avrebbero dovuto essere consapevoli che esistono questi rumori. Ma il giudice ha bacchettato il contadino, anche perché secondo i vicini lui stesso utilizza il trattore a tarda ora impedendo loro di dormire.

LEGGI ANCHE: Il mondo dice addio a una gallina veramente speciale

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Carro armato spara sul pollaio: l'ironia del web

Il gallo è stato condannato a essere allontanato dalla fattoria. La sua colpa è quella di cantare giorno e notte, provocando i tre cani della fattoria che così abbaiano poi anche per due ore di seguito, come ha appurato da un perito del tribunale. Secondo i giudici, anche chi vive in campagna, dopo le 22, ha diritto alla quiete. Da qui l'allontanamento del gallo.

LEGGI ANCHE: Carro armato della guerra usato come spazzaneve in giardino: arrestato 84enne in Germania

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli