Il gel che potrebbe ricostruire lo smalto dentale rovinato dalle carie

Uno speciale gel di calcio e fosfato potrebbe proteggere lo smalto dentale e così prevenire il problema delle carie e dunque delle otturazioni (che spesso si perdono). Così si legge nello studio "Repair of tooth enamel by a biomimetic mineralization frontier ensuring epitaxial growth" pubblicato sulla rivista 'Science Advances'.

L'idea e la creazione di questo prodotto, in grado di spingere i denti ad autoripararsi, è del team di ricercatori guidato da Ruikang Tang dell'Università cinese di Zhejiang. L'esperimento è stato portato avanti su denti rovinati da acidi e poi ricoperti da questo gel. I denti sono stati immersi per 48 ore in una soluzione liquida che ricorda quella presente nella bocca.

Durante questo lasso temporale il gel ha stimolato la crescita del nuovo smalto, con livelli di calcio e fosfato simili a quelli naturali. "Questo perché probabilmente nel normale sviluppo dentale, la formazione dello smalto è costituita da una presenza disordinata di particelle di calcio e fosfato, proprio come nel gel che incoraggia la sua crescita", dice Tang.

Il nuovo rivestimento dentale è 400 volte più sottile rispetto a uno smalto non danneggiato. Ma, come ricorda Tang, il gel può essere applicato più volte per portare a termine lo strato di ricostruzione.

"Altri gruppi - dice Tang - hanno cercato di riparare lo smalto dentale con miscele di calcio e fosfato che contenevano, però, particelle troppo grandi per poter aderire al dente, impedendo così la sua ricostruzione". Il team ora sta testando il gel sui denti dei topi. Ora bisogna capire se le sostanze chimiche ivi contenute sono sicure. Poi si potrà pensare a testare il prodotto sugli esseri umani. "E capire se è utile e funzionale nell'ambiente della bocca. Anche quando, cioè, le persone mangiano e bevono", sottolinea Tang.