Il gelataio 'Capitan Cono' è diventato Cavaliere

Red/Nav

Roma, 15 ott. (askanews) - Giorgio C. Bianchi titolare del gruppo di gelaterie "Capitan Cono", 43 anni, è stato nominato Cavaliere del gelato artigianale dal Segretario Generale dell'Associazione Italiana Gelatieri, Claudio Pica. Un titolo molto importante che nel suo caso calza davvero a pennello, visto che la sua gelateria più famosa ha la vista più bella di Roma: direttamente davanti alla cupola di San Pietro.

La sua gelateria-laboratorio a via Porta Cavalleggeri 117 produce circa 300 kg. di gelato fresco ogni giorno e vanta tra i suoi clienti importantissimi prelati e porporati del Vaticano e Ambasciatori provenienti da diversi paesi del mondo. Alcuni turisti, iniziano la giornata facendo colazione alle 7 del mattino con un suo bel gelato e ci confida che in molti arrivano da lui già con la cartina in mano dove è segnalata la sua gelateria, come fosse una sorta di "pellegrinaggio" di devozione al suo gelato.

Secondo classificato al Primo concorso del Pistacchio D.O.P. di Bronte, fa il gelatiere da 15 anni ed è oramai conosciutissimo a Roma per la bontà del suo gelato artigianale che produce con una sua base personalizzata. Sempre aperto, personale multilingue e multiculturale, un vero maestro che ora si appresta anche ad essere uno dei coordinatori e docenti nell'Accademia e Scuola di Gelateria "Alberto Pica", oltre ad essere già consulente di varie aziende del settore.

I suoi gusti più apprezzati sono il pistacchio, i sorbetti di frutta, il Bianconiglio (una mandorla dolce con marmellata di arance amare e anice verde), il Fondente Moscato (un cioccolato fondente con mandarino e noce moscata) presentato in occasione del Gelato Festival 2017.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità